Serenissima Gran Loggia d'Italia

Ordine Generale degli Antichi Liberi Accettati Muratori

Consiglio dell'Ordine


Il Consiglio dell'Ordine è composto dai Membri della Giunta Esecutiva e da


Pasquale Bruno
Gran Maestro delle Cerimonie


Salvatore Russo
Grande Elemosiniere


Francesco Pellegrini
Grande Primo Esperto



Grande Architetto Revisore

New Project

Il Consiglio dell’Ordine è composto dai Membri di diritto:
- i Membri della Giunta Esecutiva;
- i Delegati Magistrali
e da sei Membri eletti, i quali assumono il titolo di Consiglieri Eletti, due per ogni Grande Delegazione Magistrale, se istituita. Partecipano, senza diritto di voto, i Grandi Maestri Onorari, il Gran Maestro delle Cerimonie, il Grande Elemosiniere, il Primo Grande Esperto, il Grande Architetto Revisore ed i Grandi Architetti Revisori Aggiunti in carica. Possono essere eletti Consiglieri dell’Ordine i Fratelli che abbiano almeno cinque anni di anzianità nel Grado di Maestro Libero Muratore e che abbiano rivestito la dignità di Maestro Venerabile per almeno un anno, salvo dispensa del Gran Maestro. I Consiglieri dell’Ordine elettivi durano in carica tre anni e non sono rieleggibili nel triennio successivo. La carica di Consigliere dell’Ordine è incompatibile con ogni altra carica massonica nazionale sia elettiva che massonica, salvo quelle di cui al successivo art. 56. Il Regolamento dell’Ordine determina il numero dei Consiglieri dell’Ordine delle Gran Delegazioni Magistrali, la modalità di elezione, la formalità delle convocazioni ed i casi di decadenza e di sostituzione. (Art. 40 – la struttura del Consiglio dell’Ordine)
Il Consiglio dell’Ordine si riunisce in via ordinaria due volte l’anno e straordinariamente quando il Gran Maestro, che lo presiede, lo giudichi opportuno o quando un terzo dei suoi Membri ne faccia richiesta scritta. Il Consiglio dell’Ordine è validamente costituito quando siano presenti almeno un terzo dei suoi Componenti. Le deliberazioni sono prese a maggioranza dei presenti. (Art. 41 – I metodi del Consiglio dell’Ordine)
Il Consiglio dell’Ordine:
a) esprime parere su ogni argomento che gli venga sottoposto dal Gran Maestro;
b) esprime parere preventivo vincolante sulle proposte della Giunta Esecutiva, in ordine all’ammontare di eventuali contributi straordinari, dovuti dalle Logge e dai Fratelli;
c) esprime parere preventivo vincolante su ogni spesa non prevista in bilancio, che abbia il carattere della necessità e dell’urgenza;
d) dichiara, a richiesta di un Gran Maestro Aggiunto od in sua assenza, del Gran Dignitario più anziano in Grado di Maestro Libero Muratore, l’assenza o l’impedimento del Gran Maestro;
e) elegge i Membri della Commissione Verifica Poteri;
f) propone al Gran Maestro i nominativi dei Membri delle Commissioni;
g) viene informato dal Gran Maestro sull’attività svolta dalla Giunta Esecutiva e può chiedere informazioni;
h) può proporre alla Serenissima Gran Loggia Nazionale la nomina di Grandi Maestri Onorari;
i) riferisce alla Serenissima Gran Loggia Nazionale dell’attività svolta nell’anno precedente con relazione, preventivamente approvata dal Grande Oratore;
j) può promuovere la convocazione di una Serenissima Gran Loggia Nazionale straordinaria, con la maggioranza dei due terzi dei suoi Membri, aventi diritto di voto.
(Art. 42 – Le competenze del Consiglio dell’Ordine)