Giulio Marcianò



Nato a Bologna il 17/06/1949, si è laureato a Roma in Ingegneria Elettrotecnica e successivamente ha conseguito anche la Specializzazione in Telecomunicazioni. Ha svolto incarichi di elevata responsabilità, nel settore delle Telecomunicazioni, per conto del Governo Italiano, per i quali è stato insignito prima del titolo di “Cavaliere” e poi di quello di “Ufficiale” al Merito della Repubblica Italiana; successivamente ha ricoperto importanti incarichi dirigenziali in Società partecipate dallo Stato; ha anche conseguito la iscrizione all’Albo dei Revisori Contabili ed è stato, fra l’altro, Presidente del Collegio dei Revisori del Fondo Pensione di Confindustria. E’ entrato in Massoneria nel 1995, a Catanzaro nella Loggia T. Campanella (Gran Loggia Nazionale dei Liberi Muratori d’Italia - discendenza 1805) di cui era M.V. il Ven. Fr. Enrico Catalano, il quale successivamente lo volle a Roma, dove fu poi nominato nel 2008, a coronamento di tutto il suo percorso massonico, Membro Effettivo del Supremo Consiglio dei Sovrani Grandi Ispettori Generali del 33° ed ultimo grado del Rito Scozzese Antico ed Accettato della libera Muratoria per la Giurisdizione Italiana - 1805. Dal 2015, è Membro Effettio della Serenissima Gran Loggia d’Italia – Ordine Generale degli A.L.A.M., dove oggi riveste la carica di Gran Maestro Aggiunto, e del Supremo Consiglio Unito d’Italia – Discendenza Alliata di Monte-reale, di cui é Membro Effettivo e Gran Ministro di Stato.